Lorna Vatta

Lorna Vatta

Deloitte come Industry 4.0 Subject Matter Expert; Temporary Manager in aziende ICT (Habble srl – telecomunicazioni, Wi-Next srl – digitalizzazione/utilizzo dati fabbrica per Industria 4.0, 7Layers srl – cybersecurity); ecc.); Fabio Perini SPA_ Chief Technology & Strategy Officer; Ingersoll Rand SPA: 1994-2012, motli ruoli diversi soprattutto di respiro EMEA)

Descrizione

Deloitte come Industry 4.0 Subject Matter Expert; Temporary Manager in aziende ICT (Habble srl – telecomunicazioni, Wi-Next srl – digitalizzazione/utilizzo dati fabbrica per Industria 4.0, 7Layers srl – cybersecurity); ecc.); Fabio Perini SPA_ Chief Technology & Strategy Officer; Ingersoll Rand SPA: 1994-2012, motli ruoli diversi soprattutto di respiro EMEA)

 

Percorso di carriera accelerato in aziende multinazionali attive nell’ equipment
manufacturing, per circa 10 anni ho ricoperto ruoli da BU Manager a General
Manager. Ho un approccio molto operativo che parte sempre da una base di marketing
industriale e strategia. Ho vissuto, lavorato e studiato in 3 Paesi.
Ho portato in fondo un’ acquisizione di successo e la relativa integrazione dell’ azienda
acquisita, garantendo e superando tutte le sinergie promesse.
Ho co-gestito il turnaround di un’azienda da €250 milioni, 1100 dipendenti, 5 siti
produttivi nel mondo.
Imprenditore e Business Angel digitale-industriale
Grazie a mio background industriale e alle competenze acquisite negli ultimi 6 anni
lavorando al fianco di aziende digitali, oggi accompagno e accelero la crescita di micro
e piccole aziende digitali innovative. Il mio metodo è quello di ingegnerizzare processi
robusti fin dall’ inizio. Ho contribuito a realizzare 4 aumenti di capitale.
Inoltre faccio consulenza, anche sotto il cappello Deloitte, alle aziende manifatturiere
che approcciano le tecnologie “Industria 4.0”.

 

Oggi:
Board Member/Advisor
Sleepacta (Analytics applicati a diagnostica delle patologie del sonno utilizzando
wearables di qualità consumer)
VR Media: hardware e software per teleassistenza in tempo reale.
Strategy, Business Development Consultancy & Temporary Management
Dal 1° dicembre 2017: Deloitte Industrial IoT Subject Matter Expert
Impostazione della value proposition e coordinamento del Business Development
per i Clienti Deloitte in ambito Industry 4.0 – manufacturing. Tra i progetti in corso:
Pirelli, Barilla, Illy.
2017- oggi: Selene SpA
azienda chimica produttrice di film plastici per imballi industriali; mi occupo della
prima industrializzazione e Go-to-market strategy della spin-off nata dal progetto
Life dedicato al recupero plastiche “seconda vita” da carta da macero per
stampaggio pallet)
2016-2017: Hisolution (system integrator indipendente fornitore di consulenza
business in ambito telecomunicazioni)
2015-2016: Alkeria (Telecamere ad alta velocità e relativo software, per
applicazioni industriali digitali e biomedicali)
2015 – 2017: Wi-Next (www.wi-next.com)
General Manager della Practice Industry 4.0
Nata a Pordenone, 5/7/1969
via di S. Maria del Giudice, trav III n. 84c, Lucca
lorna.vatta@gmail.com
Mobile : +39 3357700124
Ho condottopersonalmente il completo re-design della strategia inizialmente
focalizzato sull’ hardware a includere anche software di predictive analytics
focalizzati al miglioramento dell’efficienza (OEE) per le linee automatiche di
produzione industriali. Questo è poi anche il mio ruolo operative: trasformo gli
obiettivi dei clienti in soluzioni HW/SW, il cui ROI è misurabile e molto importante.
2014 – 2016: Habble srl
Partner & Responsabile Customer processes & Product Management
Habble è una start up digitale che ha sviluppato una piattaforma per il controllo
costi della telefonia in tempo reale, self service, per Clienti business.
Ho supportato Habble come Temporary GM dal posizionamento e sviluppo business
iniziale al funding alla fine del 2015. Habble continua a crescere con tassi a tre cifre,
e nel 2017 raggiungerà il milione di fatturato; oggi lavora in partnership con TIM,
Vodafone e Wind. Dopo il passaggio di consegne ai nuovi investitori, sono rimasta
socia.
2013- 2017: Samba, Co-leader del percorso di accelerazione start up
Ottima gavetta per comprendere questo mondo.
30 startup accelerate, 5 finanziate, €2 milioni di finanziamenti raccolti da Angel.
Scelgo di accompagnare personalmente le start up a me affini (tecnologiche, con
proprietà intellettuale, B2B); per tutte gestisco la fase di accelerazione in cui
impostiamo e realizziamo i test di mercato e di posizionamento del prodotto.
2013-2014: Leanprove Firenze
Temporary General Manager
2012-2013: Anche se non è una start up, è comunque una piccola società snella: ho
applicato le stesse competenze, e ho fatto crescere il business di consulenza del 55%
in un anno, lavorando alla diversificazione rispetto alla competenza core (Lean Six
Sigma): sviluppo di una nuova Business Unit: Strategia e Temporary management;
formalizzazione dei servizi formativi già offerti in una vera e propria Business
School

 

Chief Strategy & Technology Officer
AD Perini Engraving s.r.l.
Vice-CEO del gruppo Fabio Perini, leader mondiale di mercato negli impianti
automatizzati per la trasformazione e l’ impacchettamento di carta tissue (€250
milioni, 1100 dipendenti). A quattro mani abbiamo portato l’ azienda da una
situazione di pareggio a EBIT a due cifre del 2012.
Il mio ruolo principale era la definizione e implementazione della strategia di lungo
termine; l’ attività di M&A, la R&S e il marketing (con particolare focus sullo sviluppo
prodotto); sviluppo strategico delle risorse umane al fine di gestire il passaggio
culturale e generazionale in corso (da specialista di impianti a partner di servizi e
soluzioni post-vendita; da aziende indipendenti a gruppo integrato).
Nel 2012, come capofila di un progetto di ricerca industriale da 2 milioni e 4 aziende
coinvolte, ho ottenuto il 70% di finanziamento a fondo perduto dalla CEE.
In qualità di Amministratore Delegato della Perini Engraving srl, joint venture
da 4,5 milioni, ho raggiunto EBIT del 30%.
Staff totale: 100 persone.
1994 – 2009: INGERSOLL-RAND COMPANY:
11/07 – 2/09: Direttore Business Development – Industrial Technologies
(EMEA); Managing Director, OMI Vignate (MI)
In questo ruolo ho lavorato soprattutto all’ acquisizione della OMI, che ho poi gestito
fino alla mia uscita. OMI era un’ azienda indipendente da €20 milioni di fatturato,
100 dipendenti, 2 siti produttivi (Italia, Slovenia); con la mia analisi l’ ho selezionata
come “fit perfetto di un gap strategico di Ingersoll Rand”, business aria compressa.
Così l’ ho portata all’ evidenza come target di acquisizione, ho guidato il team di
acquisizione e poi quello di integrazione, gestendola poi per 18 mesi (con P&L
completamente separato dal resto del gruppo). Ho raggiunto tutti i target di sinergia
promessi, con totale soddisfazione del CEO di Ingersoll Rand e dei dipendenti della
OMI, avviando l’ azienda verso una crescita solida che continua ancora oggi.
4/06 – 11/07: Business Unit Manager – Commercial Air Solutions (EMEA)
Ancora una volta la IR ha avuto bisogno di me per far crescere un segmento negletto:
avevo una responsabilità di P&L di tutti i compressori fino a 37 kW e i loro
accessori. La maggior parte di questi prodotti sono costruiti da terzi e
commercializzati dalla IR, e tutti avevano bisogno di un posizionamento fresco per
battersi in un mercato maturo e affollato con tasso di crescita e di profittabilità
molto basso.
Ho lanciato una nuova gamma di prodotti “premium” nel 2007, e, attraverso un’
attentissima gestione dei numeri, del posizionamento prodotto e di strategia di
pricing “attiva”, ho raggiunto una crescita del 12% del venduto e del 38% del
margine.
Nel ruolo mi sono occupata anche di opportunità di M&A legate attinenti al
segmento in Europa, e ho fatto parte del team di integrazione della Hibon, azienda
francese acquisita, leader nel suo ambito ($40 milioni di fatturato nel 2006).
4/04 – 4/06: Direttore Marketing – Heavy Industrial Solutions (EMEA)
Ho gestito il prodotto top della gamma di compressori IR, il compressore centrifugo,
business da $50 milioni in Europa: ero responsabile del budget di vendita insieme ai
Direttori commerciali delle singole Regioni; del prezzo e della marginalità; della
strategia di sviluppo prodotto, centrata sui grandi Clienti industriali (industria
manifatturiera e di processo, oil & gas).
6/01 – 3/04: Customer Sale Support Manager (EMEA)
Quel tempo la IR stava ancora completando la riorganizzazione verso l’ hub centrale
che supportava tutte le filiali commerciali. La sede di Manchester funzionava ormai
bene, quella di Milano no.
Scelsero me per gestire quest’ ultimo ufficio di supporto tecnico-commerciale a tutti
i venditori e Clienti diretti in EMEA per i compressori industriali, dall’ inizio della
trattativa fino alla gestione della commessa, anche per le installazioni di sale
compressori chiavi in mano o per i modelli altamente ingegnerizzati (specifiche API
per settore oil & gas).
Avevo uno staff di 25 persone di 14 nazionalità.
6/00 – 12/01: Global System Solutions Business Manager (EMEA)
Dati i precedenti successi nel gestire il cambiamento e nella capacità di fare fiorire
business start up e non core in un’ organizzazione complessa, ancora una volta mi
hanno offerto un ruolo dirigenziale, membro dell’ European Leadership Team (di cui
ero di gran lunga la più giovane e l’ unica donna). In questo caso si trattava di
sviluppare dei servizi intorno ai compressori, anche di natura finanziaria: aria
compressa venduta come utility (risk management, asset financing); installazioni
chiavi in mano; sistemi di controllo di stabilimento e servizi di controllo remoto
delle macchine; e tutti i prodotti accessori che potevano servire intorno ad un
compressore (partnership strategiche con costruttori OEM, una storia di successo
che ha poi portato all’ acquisizione della OMI nel 2007-2009). Tutto questo valeva
solo $24 milioni, ma nel secondo anno era già cresciuto di 9, organicamente.
1/99-6/00: Area Marketing Manager, Sud Europa & Sud Africa Manchester, UK
Selezionata come “Agente del cambiamento” insieme ad altri 39 in Europa,
dovevamo aiutare ad implementare la più drastica riorganizzazione della IR della
storia. Sono stata una persona chiave nel riprogettare la roadmap strategica verso il
marketing e supporto commerciale centralizzati per l’Europa, al servizio dei
Distributori indipendenti e della rete commerciale che li seguiva.
Business da $44 milioni. Raggiunto il target di vendita nel 1999 nonostante il piano
di riduzione costi estremamente aggressivo e il clima molto negativo generato dal
cambiamento.
4 persone in staff.
7/95-12/98: Product & Quality Manager Vignate (MI)
Alter Ego del GM della Divisione Compressori Alternativi EMEA, con responsabilità
diretta su marketing, supporto tecnico/commerciale, e sistema Qualità, gestione
diretta di grandi clienti. In 3 anni (1995-97): +25% il fatturato (a $15 milioni),
+300% il margine operativo (a $2 milioni). Certificazione ISO 9000 ottenuta in 8
mesi.
1994–1995: Responsabile vendite Italia – Sistemi di taglio a getto d’ acqua
1993: Marketing Trainee sedi USA
Formazione
universitaria
1999 – 2001: MANCHESTE

 

 

LORNA VATTA
lorna.vatta@gmail.com

Informazioni aggiuntive

Regione di lavoro

Iscritto Albo Mise

Chi Siamo

Questo è il primo portale in Italia per la ricerca di Innovation Manager. Qui trovi un elenco completo con i profili di tutti i Manager dell’innovazione, anche quelli iscritti all’albo del Mise.

Iscriviti subito e fatti trovare

Contatti

Mobile: 339-8842406